INCONTRI

La maggior parte dei miei pazienti, la sottoscritta inclusa, lamenta disperatamente una crisi che io definisco di DISADATTAMENTO 4.0, per me una forma molto specifica di depressione che colpisce chi non riesce ad adattarsi al "nuovo mondo", al fallimento della cultura, alla "felicità di massa", all'ignoranza diffusa, e che si manifesta con un senso di inutilità: nell'uscire, nel vedere persone che "non capiscono", nell'ascoltare discorsi sterili, nel sopportare le "visualizzazioni" eppure doverci convivere, nel discutere su problemi quali "hai messo mi piace", nell'essere presenti sui social network, nell'accettare la nuova promiscuità sessuale, nel sottostare alla "libertà" che invade le relazioni, nel convivere con la carenza di valori, nell'amare. Qualcuno mi ha detto: "Ho paura, di questo passo, di diventare misogino".

I motivi possono essere di ogni genere e misura, lo sbocco finale è la chiusura. Sono queste persone illuminate, nella mente e nell'animo. Persone che sono cresciute a latte e valori, educate ad essi, ed hanno deciso di non disfarsene "nonostante dovrebbero, per vivere una vita normale". Il tenore forte di un "non so, probabilmente sbaglio io". Ma qual'è una vita normale?

Vorrei, con chi presenta questi sintomi, trovare una definizione. Parlare di noi, non di "loro". Eliminare il 4.0. Contattare la natura. Accettare la nostra natura. Ammettere la meraviglia della solitudine. Riconoscere i nuovi alleati. Non farsi più dire: "La tua è un'ossessione" né "Tu non ti vuoi aiutare".

Con incontri mirati, coperti da segreto professionale.

Lo chiamano BLACK FRIDAY. Traduco: VENERDÌ NERO. Non solo il venerdì: tutti i giorni sono neri, per molti di noi. E non sono per lo shopping compulsivo. Non faccio una promozione per il Black Friday, ma per il Venerdì Nero, ossia per chi non sa nemmeno distinguere i giorni della settimana. Per chi sta male, ed ha bisogno di un aiuto "scontato" che non sia per nulla scontato. O per chi sta bene, e ha bisogno di capire, di parlare, di lasciarsi andare in trance.  

Indicando "VENERDÌ NERO nel tuo contatto, puoi venire tu o mandare chi vuoi nei miei studi di Roma e dei Castelli Romani. O considerare l'eventualità di un incontro diverso, un incontro DROMO come quello che descrivo in www.psichelogia.com/metododromo.  

 

Ma non dimenticare di prenderti cura di te. E di me: perché - non lo ammettono in molti - un rapporto psicoterapeutico funzionale è circolare, non lineare, è collaborativo, fa stare meglio sia te che me.  

 

Grazie. Romina Ciuffa 

Vorrei solo essere presente. Ecco perché apro anche di notte, anche a Natale, a Capodanno, anche la domenica. Per esserci quando la Psicologia chiude per il weekend o le feste. Lo dico a tutti i miei pazienti, lo ripeto: "IO CI SONO".

psicHElogia

fondato e diretto da ROMINA CIUFFA
Psicologia e Ipnosi
www.psichelogia.com
  • Facebook Social Icon
sviluppato nell'ambito dell'Università Bocconi di Milano
studio e sedi operative ROMA Via Rasella 139 | MILANO Via Fabio Mangone 1 | MONTECOMPATRI (Castelli Romani)

© 2018 COPYRIGHT ROMINA CIUFFA